Posizione:

In volo verso Antigua e Barbuda

-
In volo verso Antigua e Barbuda

C’è poco da dire. Per gli italiani che intendano andare ad Antigua e Barbuda c’è un’unica soluzione: prepararsi a un volo di 12 ore scali esclusi, raggiungendo gli Stati Uniti o il Canada, quindi dirigendosi a sud, sempre in volo. Nel migliore dei casi, la spesa è di circa €650. Potreste anche impiegarci un giorno intero ma – se avete visto le immagini delle spiagge di Antigua e Barbuda – saprete bene che ne sarete ripagati. 
Antigua e Barbuda ha un unico aeroporto, il V.C. Bird International, nei pressi della capitale di St. John. Ciò vuol dire che per raggiungere la vicina Barbuda dovrete salire dal V.C. Bird su un aereo ABM Air oppure scegliere un charter. Entrambe opzioni che sconsigliamo. Il modo più comodo per fare i 50 km che separano le due isole è su catamarano, meglio se il Barbuda Express che impiega 90 minuti ma ha il vantaggio del meraviglioso panorama marino delle Piccole Antille. Ma, prima di salire a bordo del vostro volo internazionale, controllate di avere con voi il passaporto (valido), il biglietto di ritorno, la conferma di prenotazione in un alloggio e denaro sufficiente per la vostra vacanza. E non vi preoccupate per le vaccinazioni, perché non ce ne sono di obbligatorie.
E scesi ad Antigua? Diciamo che il jet lag potrebbe farsi sentire perché il fuso orario è molto diverso da quello del nostro Paese: ad Antigua e Barbuda si segue quello degli Stati Uniti Orientali, che equivale a sei ore indietro rispetto al nostro. E se gli abitanti di Antigua e Barbuda hanno vissuto sino a pochi anni fa sotto la corona britannica di Sua Maestà Elisabetta II, cominciate a studiare bene il vostro inglese. Sempre che stiate nei posti più frequentati: alcuni abitanti del luogo, infatti, parlano delle lingue autoctone che vi renderanno impossibile farsi capire, se non a gesti (forse).
Per preparare al meglio il vostro viaggio, conviene imparare a memoria i numeri 911 e 999. Si tratta di quelli con cui contattare i servizi di emergenza, in caso di necessità. Antigua e Barbuda ha una buona qualità dei servizi sanitari ma, al settembre 2016, sappiate che si sono registrati casi di Zika e Chikungunya. È quindi consigliabile tenersi informati sul sito del Ministero della Salute italiano e stipulare un’assicurazione sanitaria prima di partire, anche perché le prestazioni sanitarie ad Antigua e Barbuda sono piuttosto alte.
Per ultimo, alcuni accorgimenti: in primis, non preoccupatevi troppo delle modalità di pagamento perché nella nazione sono accettate tutte le principali carte di credito; per seconda cosa, se pensate di chiamare i vostri amici in Italia, controllate bene che il vostro operatore abbia stipulato accordi con quelli locali, oppure acquistate una SIM da uno di questi. Non resta che augurarvi buon viaggio.



Utilizziamo i cookie tecnici per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando la navigazione, si accetta di ricevere tutti i cookie presenti nel sito. Ulteriori informazioni ok